ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!

ACQUISTA IL LIBRO. SCRIVI A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM O COMPILA MODULO DI CONTATTO. SOSTIENICI!
LA PSICHIATRIA MODERNA VISTA CON GLI OCCHI DI UN CARABINIERE: PSICHIATRI E PSICOFARMACI FINALMENTE MESSI A NUDO PER QUELLO CHE SONO. L'UNICO LIBRO IN ITALIA CHE VI DICE CHIARAMENTE COSA SIANO VERAMENTE LA PSICHIATRIA E GLI PSICOFARMACI. COME LIBERARSI DA QUESTE DROGHE LEGALIZZATE E RICOMINCIARE A VIVERE, ANCHE ATTRAVERSO UN RINNOVATO REGIME ALIMENTARE. PSICOFARMACI ALLA GUIDA, PSICOFARMACI AI BAMBINI, PSICOFARMACI AGLI ANZIANI...C'E' TANTO, TANTO DA LEGGERE. UNA VERA BIBBIA DEL SETTORE. ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE. IL LIBRO CHE STA AIUTANDO MIGLIAIA DI PERSONE AD USCIRE DALLA DIPENDENZA DEGLI PSICOFARMACI. PER ORDINARE: COSTO EBOOK 16 EURO, COSTO CARTACEO 30 EURO (COMPRESA SPEDIZIONE). Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721 Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA. Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513. NELLA CAUSALE INSERIRE LA PROPRIA EMAIL NEL CASO DI ORDINE DI EBOOK O L'INDIRIZZO COMPLETO NEL CASO DI ORDINAZIONE DI LIBRO CARTACEO. NEL SOLO CASO DI PAGAMENTO A MEZZO POSTEPAY, SCRIVERE LE SUDDETTE INFORMAZIONI A: PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. PER QUALUNQUE, ULTERIORE INFORMAZIONE SCRIVICI SEMPRE A PIETROBISANTIBLOG@GMAIL.COM. SOSTIENICI INOLTRE, SE PUOI, CON UNA DONAZIONE!

NO ALLA PSICHIATRIA

Battiamoci per un mondo senza psicofarmaci, dove i disagi di natura psichiatrica vengono investigati attraverso l'analisi delle cause organiche/psicologiche del singolo individuo, e non attraverso la somministrazione anche coatta di vere e proprie droghe legalizzate.
Invia la tua storia a pbisant@hotmail.com.
La consapevolezza è l'unica arma vincente.
Si precisa che è ammessa la divulgazione di tutti i contenuti di questo blog con perentoria citazione della fonte

Informazioni personali

La mia foto
Milano, Italy
Maresciallo Capo dell'Arma dei Carabinieri (dal 24.09.1994 al 31.12.2017), ora docente ufficiale della prima scuola privata igienista italiana "Health Science University", attivista per i diritti umani, vegano-crudista e strenuo difensore dei diritti degli animali, da 14 anni si occupa in chiave igienista della correlazione fra alimentazione e malattia, con particolare attenzione alla salute mentale nonché all'utilizzo delle molecole più demoniache e distruttive mai inventate dall'uomo: gli psicofarmaci. L'intento di questo blog non è fornire indicazioni di natura medica, bensì quelle informazioni che possano essere utilizzate per effettuare delle scelte personali e consapevoli, soprattutto in ambito psichiatrico. NOTA BENE: QUESTO SITO RIFLETTE IL PENSIERO ESCLUSIVO DEL SUO AUTORE E NON HA ALCUN COLLEGAMENTO ED/O ESPRIME CONSIDERAZIONI IN NOME E PER CONTO DELL'ARMA DEI CARABINIERI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI

TUTTI I VIDEO DI PIETRO BISANTI
CLICCA PER COLLEGARTI AL CANALE YOUTUBE DI PIETRO BISANTI, OVE TROVERAI TUTTE LE SUE LEZIONI E LE SUE INTERVISTE

PROFILO FACEBOOK

PROFILO FACEBOOK
RIMANI IN CONTATTO SU FACEBOOK CON PIETRO BISANTI

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO

UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO
UNIVERSITA' DELLA SALUTE DI VALDO VACCARO. PIETRO BISANTI DOCENTE UFFICIALE. CLICCATE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO

SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO
HAI UNA URGENZA ECONOMICA E NON SAI COME FARE? SCOPRI IL MERAVIGLIOSO SERVIZIO DI MUTUO AIUTO "SALVADANAIO DI PRONTO SOCCORSO" E VERIFICA COSA L'AMORE E LA RECIPROCA ASSISTENZA POSSONO FARE

martedì 2 gennaio 2018

DA UNA "SEMPLICE" INSONNIA, A UN TOTALE CASINO: VOGLIAMO FINALMENTE IMPARARE COSA SIA IL CORPO UMANO?

LETTERA

Buonasera Pietro, mi sono imbattuto nel suo blog che ritengo davvero ben fatto ed utile e le espongo la mia situazione. Il 22 Ottobre mi è subentrata all'improvviso insonnia. Allora non sapendo cosa fare e visto che con la melatonina (che come sai è naturale) non riuscivo a dormire mi è stato prescritto dal mio dottore Ipnolor, farmaco generico del Minias per dormire.

Ne prendevo 10 gocce che ho scalato nel giro di una settimana e tolto, ma visto che dormivo ancora male ho dovuto riassumerlo e scalarlo più lentamente, nulla da fare, mi si alzava la pressione. Allora, il dottore mi aveva prescritto il Remeron per depressione, che mi sono rifiutato di assumere perché è una bomba chimica incredibile.

Allora mi ha dato il Citisint (Citalopram) da 20 mg. Che ho assunto a mezza compressa per una settimana (dal 15 Novembre) e a compressa intera fino a venerdì. Nel frattempo da venerdì scorso sono riuscito a togliere la rognosa benzodiazepina (scalandola lentamente).

Sono sicuro che il mio fisico mi ringrazia. E ho iniziato lo scalo dell'antidepressivo Citalopram facendomi aiutare dalla melatonina che assumo pochi istanti prima di andare a dormire.

Quello che non sapevo e l'ho scoperto facendo gli esami del sangue, che ero fortemente carente di vitamina d (valore 14 ng, quando il valore normale e' da 30 a 100).

Può una forte carenza di vitamina d portare depressione o ansia? Il dottore dopo aver visto gli esami mi ha dato dei flaconcini (4) da 50 mila unita di vitamina da assumere ogni 15 giorni per 2 mesi per portarla a valori normali. 

Vorrei un tuo consiglio. Ho deciso di curarmi in modo naturale (ti tralascio tutti gli effetti collaterali del citalopram in questo mese) e sono sicuro che la mia insonnia era dovuta alla carenza di vitamina d. Tu che dici? Ti autorizzo a pubblicare la mia storia sul tuo blog che spero possa essere utile a qualcuno. 

Gli psicofarmaci bloccano i sintomi ma non guariscono.

Se la pubblichi mettici solo il mio nome (Marco), senza cognome, o anonimo.

Grazie


RISPOSTA

Buongiorno Anonimo,
e grazie di aver scritto a questo piccolo uomo.

Come dico sempre, non sono un medico, non faccio diagnosi, non curo nessuno né prescrivo alcunché, e ben me ne guardo dal farlo, essendo io stesso un autentico sostenitore della capacità autoguaritiva del corpo umano, allorquando gliene venga data la possibilità.


Veniamo a noi...

Partiamo dal principio.

Lei il "proprietario" di una meravigliosa e sofisticatissima macchina chiamata "corpo umano".

Questo è l'involucro che permette tanto a lei quanto a tutti noi di poter funzionare sul pianeta terra.

Il corpo umano è frutto dell'evoluzione di milioni di anni e, a titolo esemplificativo, il suo cervello, composto da 100 miliardi di neuroni, è capace di gestire contemporaneamente un'infinità di funzioni.

Quando una di questa funzioni smette di operare correttamente (nel suo caso, la regolazione del ciclo del sonno), ecco che il malcapitato di turno, senza alcuna conoscenza di tipo igienista, CORRE COME UN DISPERATO verso un rimedio, sia esso artificiale o naturale, che possa IMMEDIATAMENTE sistemare la situazione.

Si commettono quindi due errori madornali:

1) Si sopprime il sintomo senza averne eradicate le cause;

2) Si inibisce parzialmente o totalmente la capacità di autoregolazione del corpo umano.

Non le viene in mente che una macchina capace di regolare migliaia di funzioni certo non abbia bisogno del "suo aiuto" per poter tornare a dormire?

Il suo corpo le sta disperatamente chiedendo di ESSERE LASCIATO IN PACE.

Melatonina, vitamina D sono e rimangono RIMEDI, sostanze che vanno, come detto, a sopprimere la capacità di autoregolazione del corpo umano.

La melatonina, infatti, non fa altro che sostituirsi alle sostanze endogene prodotte dal corpo umano per favorire il rilassamento e l'addormentamento; per la vitamina D (e per le vitamine in generale) bisogna aprire un discorso più complesso...

Lei ha fatto degli esami e ne è risultato carente. Come opzione di attacco, il suo medico ha deciso di somministrargliela artificialmente.

Lei pensa che riportare i livelli di vitamina D in un range "corretto" attraverso una somministrazione esterna vada a sistemare la MOTIVAZIONE per cui il suo corpo ne era carente?

Lei pensa che ingerendo vitamina D artificiale (e quindi edulcorata da tutti gli altri elementi di contorno che ne permetterebbero la giusta assimilazione) possa fare qualcosa di buono al suo corpo?

Io dico di NO.

Dico che GUARIRE significa permettere al proprio corpo di autoregolarsi, senza inseguire una vitamina oppure l'altra, ma dando al medesimo la possibilità di fare quello che sa fare meglio: mantenersi in salute.

Questo però noi non glielo permettiamo, attraverso l'ingestione continua di cibi incompatibili, emozioni incompatibili e vita di merda in generale.

Lei e il suo medico, al posto di virare nettamente verso uno stile di vita corretto, che, da solo, è in grado di mantenere chiunque in salute (altrimenti come si spiega la salute di FERRO del mondo animale, in condizioni mille volte più difficili delle nostre?) avete cominciato un valzer FOLLE di farmaci e integrazioni, da far rabbrividire.

Concludendo...

La sua insonnia NON è stata causata da una mancanza di vitamina D. La sua insonnia è stata causata da un deterioramento generale del suo organismo dovuto al suo stile di vita, che ha impattato, tra l'altro, sull'assimilazione della vitamina D.

Guarire significa RISOLVERE; e risolvere significa permettere al corpo di autogestirsi.

La smetta di correre dietro ai valori, e cominci a vivere come un essere umano.

Conosco una marea di persone che sono andate al camposanto con gli asterischi degli esami "tutti a posto".

Viva compatibilmente al suo essere "un essere umano" e cioè una "scimmia vestita" e di carenze non ne avrà mai e poi mai.

Forza e coraggio

Pietro Eupremio Maria Bisanti

Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pietrobisantiblog@gmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.


















RIMOZIONE AMALGAMA IN MERCURIO SENZA PROTEZIONI: E ORA SONO CAZZI

LETTERA

Egregio Pietro Bisanti. Sono *******, le scrivo a nome di ******, la madre di ***** ed *****. 

Siccome ****** ha tolto l'amalgama al mercurio dal dente. Gli hanno messo/sostituito un amalgama di resina che si asciuga a contatto della luce. ***** vuole sapere se in questa amalgama ci potrebbe essere qualche sostanza tossica. 

Oltretutto togliendo l'amalgama vecchia a ***** non l'hanno fatto in una situazione protetta. Così pensa che abbia potuto ingerire metalli tossici. 

Ad un altro dente hanno messo un amalgama al bario. 

Voleva sapere se anche questa al bario può essere tossica. Tutto perché ***** sono 2 mesi che non sta bene e si sente debilitato. ***** suppone che sia a causa di contaminazione da metalli. ***** vuole sapere da lei questo  poiché si fida ciecamente della sua conoscenza a riguardo. La ringrazio e può scrivermi per le risposte. P. S. Il dentista dove ***** è stato operato ai denti lei medesima non è riuscita a contattarlo.


RISPOSTA

Buongiorno Anonima,
e grazie di aver scritto a questo piccolo uomo.

Come dico sempre, non sono un medico, non faccio diagnosi, non curo nessuno né prescrivo alcunché, e ben me ne guardo dal farlo, essendo io stesso un autentico sostenitore della capacità autoguaritiva del corpo umano, allorquando gliene venga data la possibilità.



Veniamo a noi...

Non ho dubbio ALCUNO che l'amalgama in mercurio sia un elemento di una tossicità devastante.

E sono altrettanto ultrasicuro che la sua rimozione in modalità NON protetta (senza diga ed aspiratore) sia la causa di problematiche DEVASTANTI dovute a un'intossicazione acuta da mercurio e metalli pesanti.

L'amalgama in bocca fa danni, piccoli e costanti nel tempo, in pratica una tossicità subdola (direttamente proporzionale al loro numero e alla condizione generale di salute dell'organismo); la sua rimozione non protetta causa invece una tossicità acuta IMMEDIATA, con sintomi importanti e invalidanti, sia sulla sfera organica che su quella mentale (che, poi, sono imprescindibili l'una dall'altra).

La mia idea è che i sintomi che l'interessato sta manifestando siano assolutamente la conseguenza dell'ignoranza e della superficialità del dentista che gli ha messo le mani in bocca: ora non si aspetti che vengano a recitare il "mea culpa"; come per i vaccini, quando un bambino muore dopo un giorno dall'esavalente, nessuno verrà mai ad ammettere il nesso di casualità. In pratica, per loro sono e rimarranno cazzi dell'interessato, che starà di merda e dovrà pure dimostrare che non si sta inventando tutto e che i sintomi sono veri, reali e causati dalla rimozione non protetta. Prova è la latitanza del dentista che l'ha seguito.

Rispondo alle altre sue domande:

1) Il bario è un metallo tossico. Non sono a conoscenza se esista un amalgama "di solo bario" ma mi risulta difficile. Mi viene da pensare che sia la solita amalgama fatta da un insieme di metalli pesanti, quindi da sconsigliare assolutamente.

2) L'amalgama che si "asciuga con la luce" è quella fatta di resina plastica denominata "Diamon Crown": io stesso ne ho sostituite quattro al mercurio con questa. Tutto quello che è artificiale e non ha a che fare con l'organismo è in minima parte "tossico", ma, dal canto mio, ritengo questa opzione la più valida e la meno pesante per l'organismo. Certo non si può rimanere con i buchi in bocca, ma mille volte meglio una resina chimica che il mercurio.

Legalmente, è molto difficile dimostrare le loro colpe: in pratica, avreste dovuto fare un esame volto alla ricerca dei metalli pesanti PRIMA della rimozione non protetta e SUBITO dopo per evidenziare l'intossicazione acuta. Infatti, dopo pochi giorni, i metalli pesanti rilasciati si "distribuiscono" nel corpo, quindi risulta difficile provare qualcosa a livello squisitamente ematico. Questa la mia "umile" opinione dopo anni di letture e indagini personali.

Ora, se vorrete continuare a rimuovere altre amalgame, fatelo da uno specialista che le rimuova con protocollo PROTETTO (diga ed aspiratore), altrimenti scappate a gambe levate.

Se fossi in voi, valuterei delle terapie chelanti a base di clorella e coriandolo (per agevolare l'espulsione dei metalli pesanti) unite a una ALIMENTAZIONE IMPECCABILE in stile vegancrudista, con alti livelli di frutta e di estratti.

Io non vedo alcuna alternativa se non mettere il corpo nelle condizioni di agire al meglio e di disintossicarsi nella maniera più forte ed incisiva che possa.

Pietro Eupremio Maria Bisanti


Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pietrobisantiblog@gmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.
















lunedì 1 gennaio 2018

OGGI SI CONCLUDE LA MIA CARRIERA DA MARESCIALLO CAPO DELL'ARMA DEI CARABINIERI: VI SFIDO AD AVERE IL MIO CORAGGIO, LA MIA COERENZA E LA MIA FORZA D'ANIMO

Oggi, 01 gennaio 2018, ritorno, con gioia ed orgoglio, ad essere il sig. Pietro Eupremio Maria Bisanti.

23 anni di carriera spesi a farmi un culo quadrato per il prossimo. Solo chi mi conosce e ha lavorato con me può avere contezza delle cose STRAORDINARIE che ho portato avanti per chiunque avesse necessitato del mio aiuto in qualità di rappresentante dello Stato italiano (e non solo).

Mai una ipocrisia, mai un compromesso, mai un leccaculismo, mai un pensiero carrierista: ho sempre lavorato senza aspettarmi un grazie da nessuno. Ho sempre detto in faccia quello che pensavo, con educazione ma senza timori.

Non mi sono mai nascosto dietro la mia divisa, e mi sono sempre preso la responsabilità delle mie azioni.

Sfido chiunque, nel 2018, a lasciare il famoso "posto fisso" ove, con qualche straordinario, riuscivo a superare abbondantemente i 2000 euro, per l'ignoto, senza alcun beneficio pensionistico.

Un ignoto fatto però di coerenza.

Coerenza che consiste nel continuare a perseguire i propri ideali di bontà e altruismo, uniti alla consapevolezza che SOLO CHI HA VOGLIA DI ESSERE SALVATO PUO' ESSERE SALVATO.

Continuerò con ancor più impegno quella che considero una vera e propria missione, che ha permesso a MIGLIAIA di persone di uscire dal baratro di una vita di malattia.

Le motivazioni più profonde per cui ho lasciato così repentinamente l'Arma dei Carabinieri certo non verrò a spiattellarle pubblicamente: sono intime e personali, e sono convinto senza ombra di dubbio che qualunque dissidio vada risolto nelle opportune sedi.

Ognuno, come dico sempre, si faccia la propria personale idea.

La Vita è una sola e non è certo fondata su avanzamenti e promozioni.

Io mi sono laureato all'Università della Vita molto più di tanta altra gente.

E continuerò a fare carriera nella Vita. L'unica cosa che mi interessa.

Chiunque volesse sostenere il blog di Pietro Bisanti, può farlo effettuando un versamento alle seguenti coordinate:

Dati beneficiari a mezzo BONIFICO BANCARIO
  • Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti
  • Conto di accredito: IT95X0760105138200717600721
  • Banca e filiale: ENTE POSTE ITALIANE, VIALE EUROPA, 175 - 00144 - ROMA
Dati beneficiari a mezzo RICARICA POSTEPAY
  • Beneficiario: Pietro Eupremio Maria Bisanti
  • Codice fiscale: BSNPRP75S24F205O
  • Numero carta postepay: 5333-1710-0229-5513

A me il denaro non fa né caldo né freddo, ma fino a quando non si tornerà al baratto, rimane un modo utile per poter fare qualcosa di buono.

Avanti così

Pietro Eupremio Maria Bisanti




sabato 30 dicembre 2017

VENT'ANNI DI DEPRESSIONE, UN'INFINITA' DI FARMACI. INTESTINO BLOCCATO E UNA VITA DI MERDA. PSICHIATRI, VE LA FATE QUALCHE DOMANDA?

LETTERA

Buonasera,
ho visto Lei su Internet e Facebook.

Riassumo in breve.
Da vent'anni soffro depressione.

Provati tutti i farmaci.

Ora diagnostico bipolare.

Cura:
Prendo 1200 Tolep
900 Gabapetin
Sycrest appena iniziato, inferiore a 5mg.

Non so se crede a ciò che ho passato sinora, ho 47 anni.

Mi dica cosa Le serve sapere di più, in quanto, per lo meno, possa ridurre le medicine.

Lavoro, sono impiegato in un'azienda, ufficio acquisti.

Oltre ai farmaci, le dico che soffro di una forte stipsi, evidentemente l'intestino è intossicato, dai farmaci. Uso sale amaro, inglese, per andare in bagno. Si sono create emorroidi ..
Ciò che ho scritto so che non è sufficiente, mi dica gentilmente, altre cose che vuole sapere di me.
Il mio scopo è ridurre i farmaci.
Cordialmente..

Lettera firmata

RISPOSTA

Buongiorno Anonimo,
e grazie di aver scritto a questo piccolo uomo.

Come dico sempre, non sono un medico, non faccio diagnosi, non curo nessuno né prescrivo alcunché, e ben me ne guardo dal farlo, essendo io stesso un autentico sostenitore della capacità autoguaritiva del corpo umano, allorquando gliene venga data la possibilità.

Veniamo a noi...

Tornando indietro nel tempo, se il PRIMO, dico il PRIMO "specialista" che l'ha avuta in "cura" avesse deciso di andare oltre al suo sguardo, lei si sarebbe sicuramente risparmiato ben venti anni di NON VITA.

Sicuramente il principale colpevole è sicuramente lei ma altrettanta responsabilità l'hanno tutti quei medici che si limitano a prescrivere bombe chimiche che altro non fanno se non coprire i sintomi a spese di una pesantissima intossicazione dell'organismo che porta, come SEMPRE, a uno stato di cronicizzazione.

Lei continua a stare male perché DA SEMPRE sta percorrendo la strada sbagliata.

Il nostro organismo è una macchina capace di autogestirsi ed autoguarirsi. Siamo su questo pianeta da milioni di anni, ben prima che fossero inventati i farmaci e gli psicofarmaci in particolare.

Nessuno, dico NESSUNO ha bisogno di farmaci per vivere. Alcune loro tipologie possono essere utili nei casi di assoluta emergenza (incidenti, fratture etc...) ma gli psicofarmaci NON HANNO POSTO nella vita umana in nessun caso.

La sua biochimica cerebrale sta urlando a squarciagola solo una cosa: LASCIATEMI IN PACE.

100 miliardi di neuroni, capaci di controllare funzioni milioni di volte più complicate di qualunque personal computer, vengono giornalmente ostacolati dalla merda chimica che assume e dalle porcherie alimentari ed emozionali che assimila.

Riprova ne è il suo intestino: se non andiamo al cesso regolarmente, mai e poi mai possiamo pensare anche lontanamente di poter ristabilire la nostra salute mentale.
Questo è il piano di battaglia.

1) Acquistare immediatamente il mio libro "Assassini in pillole: la Psichiatria moderna vista con gli occhi di un carabiniere". Non divento certo ricco vendendole un libro, ma a lei permetterà di capire finalmente in chiave igienista come funziona il corpo umano e come lo si mantiene in salute.

2) Leggere ATTENTAMENTE questo vademecum che spiega ESATTAMENTE come ripristinare la salute quando si è in terapia psichiatrica http://pietrobisanti.blogspot.it/2015/12/come-ci-si-disintossica-dagli.html, e potrà seguire il piano alimentare ivi esposto.

Io ci sono

Pietro Eupremio Maria Bisanti


Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pietrobisantiblog@gmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.

Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.















LA FIBROMIALGIA NON ESISTE: METTETEVELO IN TESTA UNA VOLTA E PER TUTTE

LETTERA

Ciao Pietro,

Da un po' di tempo sono presente sul tuo gruppo, cerco di seguire i tuoi consigli.

Sono affetta da fibromialgia e la mia vita sta diventando un inferno. Unico farmaco che prendo è Lyrica, 25mg al giorno. I risultati sono minimi. Vado avanti solo con la forza di volontà..ho cambiato il modo di nutrirmi mangiando verdura frutta e ogni tanto legumi e pochissima pasta integrale.

Vorrei che mi aiutassi ad escludere tutto ciò che potrebbe danneggiarmi. Non è facile ma so che è l'unico tentativo che può forse salvarmi. Sono devastata fisicamente e psicologicamente.

Grazie e buona domenica.
Ps: prendo Eutirox per tiroide rimossa e pastiglia per la pressione.

Lettera firmata


RISPOSTA

Buongiorno Anonima,
e grazie di aver scritto a questo piccolo uomo.

Come dico sempre, non sono un medico, non faccio diagnosi, non curo nessuno né prescrivo alcunché, e ben me ne guardo dal farlo, essendo io stesso un autentico sostenitore della capacità autoguaritiva del corpo umano, allorquando gliene venga data la possibilità.

Veniamo a noi...

Parliamoci bene chiaro: fai forse parte della stragrande maggioranza di persone che credono che basti prendere un'accozzaglia di sintomi, classificarli e dargli un nome per creare dal nulla una patologia?

Perché questo è la fibromialgia, senza se e senza ma.

Risulta invece molto più difficile ammettere a SE STESSI di aver trattato negli anni il proprio corpo come un sacco dell'immondizia invece che come una reliquia.

Tu ti soffermi sul termine "fibromialgia" ma dimentichi che se sei senza tiroide e prendi la pastiglia per la pressione certo non hai seguito le leggi di Madre Natura per quanto riguarda il rispetto per il proprio corpo...

E ad un'accozzaglia di sintomi, tu rispondi con un farmaco sintomatico, come d'altronde TUTTI i farmaci.

Non ti è mai balenato per la testa di voler finalmente SRADICARE le cause - siano essere organiche/alimentari/ambientali/psicologiche/emozionali - alla base del malfunzionamento del tuo corpo?

Hai già migliorato l'alimentazione ma bisogna fare di più.

Se sei pronta a metterti in gioco, io sono pronto ad aiutarti da igienista e NON medico.

Ma le decisioni sulla propria salute NON vanno MAI delegate a nessuno.

Ci sentiamo in privato.

Pietro Eupremio Maria Bisanti
Per tutti: questo epocale lavoro informativo non chiede niente a nessuno. Viviamo di donazioni spontanee. Chiunque voglia aiutarci, può farlo attraverso le indicazioni che trovate in alto a destra.

Per i nuovi lettori: scandagliate tutto il blog, in quanto è una miniera di informazioni disponibili gratuitamente per tutti.

Per tutti: chiunque abbia subito un danno personale o di un suo congiunto/amici, può mandare la propria storia a pietrobisantiblog@gmail.com

Per tutti: per ricevere la newsletter del blog, iscrivetevi utilizzando la relativa funzione nella colonna a destra.

Per tutti: con la funzione "ricerca google" in alto a destra, potete inserire delle parole da ricercare (ad esempio "psicofarmaci e suicidio", "prozac" etc...) in modo tale che vengano ricercati gli articoli relativi all'argomento desiderato.


Per tutti: mi trovate su "FACEBOOK" con il mio nome Pietro Bisanti


ATTENZIONE! RISPONDO A TUTTI. PURTROPPO STO RICEVENDO PIU' EMAIL DI QUANTE NON NE RIESCA AD EVADERE. CHIUNQUE ABBIA URGENZA E' PREGATO DI SEGNALARLO


ATTENZIONE! È NATO IL FORUM DEL BLOG "ALIMENTAZIONE E SALUTE". LO TROVATE IN ALTO A DESTRA. ISCRIVETEVI IN MODO TALE DA CREARE FINALMENTE UN LUOGO OVE IL DIBATTITO ANTIPSICHIATRICO NON SIA CENSURATO.


Siamo ora in grado di offrire un servizio di tutela legale, per chiunque si trovi tra le maglie della psichiatria o abbia subito da essa un danno.

Il concetto è molto semplice: chi può pagare poco, paga poco; chi non può pagare nulla, non pagherà nulla e noi interverremo comunque, per il semplice concetto che un essere umano in difficoltà deve sempre essere aiutato; chi può pagare tanto, pagherà il giusto e sarà a sua discrezione donare qualcosa a questa causa.

In questo modo, in base alle proprie possibilità, questo innovativo servizio potrà rimanere in piedi, senza sprofondare dopo due giorni.

SIAMO INOLTRE IN GRADO DI FORNIRE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA PSICOLOGICA NON ATTRAVERSO IL SOLITO "PSICOLOGO DA LETTINO", BENSI' CON L'AUSILIO DI PROFESSIONISTI CHE AIUTINO VERAMENTE, SENZA "INCOLLARE" IL PAZIENTE A VITA.



Noi ci siamo. Per tutti, nel limite delle nostre possibilità.